Intervista di Sara Durantini a Giovanni Leto

Intervista a Giovanni Leto: dalla narrazione collettiva alla pittura materica

Sara Durantini
Un “oggetto trovato” degli scarichi, macerie della civiltà, che prendono una forma indistinta, sembrano ritornare quasi alla preistoria, assumere la faccia delle terre di nessuno, della assenza dell’uomo stampata negli orizzonti con tante schegge di sua passata e consumata presenza.

Marcello Venturoli (a cura di), Giovanni Leto / Le terre di nessuno,
ed. Associazione Culturale Hobelix, Messina, 1985

Intervista di Sara Durantini a Giovanni Leto